LA SAGA DEI TRAFFICANTI – Capitolo 1 – Paolo Pecoraro incontra la Beresova e insieme cominciano i traffici.

Ogni riferimento a cose o persone non è casuale, ma vero…

Paoletto, de Ostia Lido, era sposato con un’altra donna, sto paraculo riuscì a convincerla che se voleva che diventasse marito suo, doveva sborsà quasi trenta mila euro, forse perché all’epoca voleva fa er coatto pure co li sordi dell’altri e fa vedè che lui aveva de sicuro più possibilità de qualche altro morto de fame. Sta poraccia andò a chiede un prestito e sta ancora a pagà le rate.

OH! E’ RIUSCITO A FREGA’ PURE LA MOGLIE!!!!

Mica je so bastati, poco dopo se so trasferiti a Rimini, come quando gli italiani emigrarono in America per la rincorsa dell’oro, ma a Rimini che c’è annato a fa Paoletto? Mo ve lo dico aspettate. Prima de comincià a trafficà co i cani, a Paoletto je servivano i soldi.

La prima cosa c’ha fatto, s’è preso quelli falsi e come i ragazzini è annato a fa spesa, ha caricato la macchina e ha comprato la playstation, super mario, la tv a schermo piatto. C’avete presente i ragazzini quanno li metti dentro al box co tutti i giocarelli? Uguale, beh manco è arrivato a casa che se lo so bevuto subito e s’è beccato subito ‘na denuncia.

La moglie c’aveva er Porche Cayenne, Paoletto ‘na mattina che fa? La guarda se strofina le mani e poi manna la moglie a fa ‘na denuncia per furto. Paoletto colpisce ancora, tacci de Pippo!

Solo che s’era scordato de staccà er satellitare, beh l’hanno beccato a Rimini dentro la macchina, niente stavolta indovinate chi s’è preso la denuncia, la moglie. Non solo quasi trenta mila euro, ma pure ‘na denuncia sta martire!

Una notte Paoletto gli arriva nel sonno Lucifero.

“A Lucì, mortacci quanto sii brutto, ma hai esagerato col chirurgo? “

“Paolè nun comincià a rompe li cojoni, senti lé se devi fregà la gente te dico io quello che devi fa!”

“Se vabbè, andò sta la fregatura?”

“A bello stamme a sentì, adesso c’è la moda dei cani de razza, ce so i bulli, poi vedrai che basta annà in Slovacchia, vedi i sordi che fai!”

L’indomani Paoletto se sveja e ancora tutto rincojonito de sonno va da la moje e manco buongiorno je fa:

“Amò er futuro dell’Italia è esotico!”

“Amò hai sbagliato pasticche n’antra vorta?”

“No no mo me spiego, stanotte ho fatto un sogno, te fidi de me?”

“Si col cazzo, me devi dà i sordi che t’ho dato!”

“No amò io ti riempio de alloro!”

“Te riempio io d’alloro e te metto ar forno, deficiente!”

“Amò c’avemo un cane? Lo moltiplicheremo come Gesù ha fatto co i pesci, damme retta ‘na vorta tanto!”

“Ma nun era mejo che continuavi a lavorà in palestra?”

“No amò, se guadagna troppo poco, poi le femmine me rompono, basta che te vedono e rolex tarocco ar polso e se sciolgono tutte, pensa amò co i sordi che faremo, ce compramo l’orologi veri, fidate de me!”

Era il 2014, Paoletto tutto preso dal suo futuro coi cani comincia a smanettare su internet solo che già parla male l’italiano, figuriamoci se capisce lo slovacco, allora che fa? Mette un annuncio sulla sua bacheca alla ricerca di un pezzo di plastica slovacca!

Toh inovinate un po’ chi ve sbuca fori?

Katerina Beresova, direttamente dal cubo de ‘na famosa discoteca de Rimini.

“Mortacci lè quanto si bona, ahò sii libera stasera?”

“Ciao belo, sono tutta tua, io ho anche sito web personale, io costo tanto belo, anche per solo dialogo, dimmi cosa vuoi belo e io ti soddisfo tutto!”

“A bella, a parte che si tutta rifatta, ma poi dimme ‘na cosa, io me so sposato in cambio de quasi trenta mila euro, mo vieni te e te devo pagà io? Cor cazzo, so io che te do lavoro, nun lo dai tu a me, che fai accetti?”

E niente iniziano i primi viaggi dei cani. La Beresova aveva due chihuahua, con uno Paoletto c’ha giocato a tira a segno e l’ha fatto fori, l’altro nun se sa che fine ha fatto.

La moglie fa i primi due viaggi co lui in Slovacchia, pe le campagne, poi ce va co Pezzo de Plastica.

Sto tonto in effetti c’aveva visto lungo, preso però dall’avidità era un continuo avanti e indietro, Slovacchia, Veterinario casa, cliente. E via ripartiva.

Dopo poco se lo so bevuto, la moglie s’è beccata n’antra denuncia e un paio de corna, tutto questo tra luglio e agosto 2014.

Paoletto che fa allora? Pija e scappa e se ne va a Nitra insieme a Pezzo de Plastica.

Lì inizia il loro vero business co i Cuccioli de Carlotta. La botta de culo gli arriva quando s’è inventato la vendita de un cucciolo a Totti, a cazzarooo!

In effetti ha venduto a qualche calciatore o sportivo, ma secondo me gliel’ha regalati in cambio de pubblicità.

Comunque de finte vendite ne ha pubblicate tante, arrivando anche a far credere di aver venduto cuccioli a personaggi famosi americani. A cazzarooo!

Oh come pija per culo lui, nessuno!

Fine prima puntata

Veronica-Cucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Next Post

Il "tutto e subito" uccide migliaia e migliaia di cani.

Dom Set 8 , 2019
Nel 2019 trovo veramente assurdo che una marea di utenti si rivolgano ancora ai trafficanti. Abbiamo visto già che una delle cause è il “tutto e subito”. Mia mamma ha impiegato 9 mesi per mettermi alla luce, per un fratello ha impiegato due anni. Nemmeno se parliamo di conigli il […]

Seguici su:

× Contattaci per le tue segnalazioni