Pensavamo di dover approfondire una segnalazione su di un povero cucciolone morto alla tenera età di 2 anni per grave insufficienza epatica quando, approfondendo la ricerca sui genitori, quello che è emerso è a dir poco agghiacciante.

Eh si…perché abbiamo scoperto  che la mamma di quel cane è stata a sua volta vittima di uno sfruttamento selvaggio.

Stiamo parlando di psquared daily mirror che è stata ingravidata a 9 mesi e ha fatto il suo primo parto alla tenera età di mesi 11, nemmeno un anno di vita aveva quella povera creatura!!!!

Controllando sul sito enci psquared daily mirror è passata dall’allevatore Alberto Sanson nelle mani del sig Cristian Borhi ex rataplan ex della scala attuale stairway bulldog.

Per non saper né leggere né scrivere ma motivati a venire a capo della questione li abbiamo interpellati entrambi  cercando  di ricostruire la vicenda che ha portato a tale obrobrio.

Il sig. Borghi ha affermato di aver acquistato la cucciola già incinta e di aver portato a termine la gravidanza, ma non ha voluto fare il nome di colui che gli ha venduto la cagnolina.

Il sig. Sanson quando gli abbiamo chiesto spiegazioni ci ha detto che psquared daily mirror è nata nella sede laziale dell’allevamento psquared e che della sorte di quella cucciola si è occupato il suo socio( o ex socio? Non ne stiamo capendo nulla visto che il sito ufficiale dell’allevamento li vede ancora insieme mentre il presidente stesso dice di dissociarsi dall’operato del sig. Mazzucco).

Non essendo provvisti di una sfera di cristallo ci troviamo di fronte a due versioni contrastanti, qui l’unica verità e che una cucciola è stata ingravidata a 9 mesi e questo va contro ogni codice etico in primis quello dell’enci al quale noi ci appelleremo per denunciare formalmente questo gravissimo fatto!

E il dramma non finisce qui perchè dopo che nelle mani del sig. Borghi psquared daily mirror ha fatto 3 parti lo stesso l’ha venduta ( o svenduta?) al sig. Luigi Spina che senza perdersi in chiacchiere l’ha omaggiata del quarto parto e lei per ringraziarlo del favore gli ha regalato un parto da record con ben 10 pargoli! Un miracolo come solo San Gennaro sa fare ai new breeders partenopei.

La domanda sorge spontanea. Ma chi è che deve tutelarla questa meravigliosa razza? Perché il cib con tutti i suoi consiglieri, delegati regionali,presidenti e vicepresidenti assortiti invece che pensare al colore delle coccarde della prossima speciale non si mette di buzzo buono per stilare un benedetto e indispensabile codice etico che impedisca queste schifezze?

Presidente se ci fosse un codice etico probabilmente lei non si troverebbe al centro di questa imbarazzante e disgustosa situazione.

Se qualcuno pensa che noi possiamo anche solo lontanamente stancarci, demotivarci o spaventarci dalle minacce/denunce si sbaglia di grosso. Continueremo imperterriti e agguerriti in questa giusta battaglia per la TUTELA del bulldog inglese.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre − 1 =