Un’altra vittoria per i poveri cuccioli importati illegalmente in Italia dalla ormai nota coppia Beresova/Pecoraro de I Cuccioli di Carlotta.

Già ad ottobre la notizia del sequestro di 5 cuccioli a Tarvisio di cui hanno parlato molte testate giornalistiche. Lui pubblicò l’intero fascicolo e in quell’occasione molte persone cominciarono a fare molte domande.

Infatti non sono stati in grado questa volta di dare una spiegazione logica a tutto quello che era successo, parlavano di eventi, di consegne, ma alla fine solo una marea di bugie che non stavano né in cielo né in terra.

Questa volta la grande sorpresa arriva dal loro sito, un sito ormai ben indicizzato e visibile nei vari motori di ricerca, ma che ora su richiesta della Procura di Ravenna, ne è stato predisposto il sequestro.

Il Pecoraro non si è perso d’animo e immediatamente ha acquistato un altro dominio e caricato tutti i contenuti del vecchio.

Quello che ci chiediamo è se ora anche quest’ultimo verrà sequestrato.

E’ importante la chiusura di ogni mezzo di comunicazione con cui i trafficanti fanno affari d’oro sulla pelle di questi poveri cuccioli e delle loro mamme che vivono una vita terribile. Infatti la loro casa è una gabbia spesso all’esterno delle abitazioni o all’interno dei capannoni gelidi, vengono sottoposte a continui parti ogni quattro mesi e bombardati di ormoni per indurle al calore. Una volta che subiscono numerosi cesarei e finita la loro carriera di fattrici, vengono date in pasto agli altri cani.

Siamo nel periodo natalizio, i veri allevatori non vendono cuccioli da regalare, quindi diffidate dei trafficanti che invece ne approfittano per spingere vertiginosamente le vendite sotto il periodo delle feste.

Quello che raccomando è: acquistate cuccioli da allevatori riconosciuti E.N.C.I., da allevatori che testano i genitori per le principali malattie genetiche e chiedete l’unico pedigree legale, E.N.C.I. F.C.I., ma soprattutto andate a visitare gli allevamenti e a conoscere i genitori del cucciolo che vi porterete a casa, solo così potremo migliorare la vita di queste povere anime

Gli allevatori li trovate sul sito www.enci.it 

Veronica Cucco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

8 + 14 =