Le nuove tendenze dei trafficanti – Spitz Pomerania

0
0

Dopo anni di simil bouledogue, cani per la legge italiana meticci pagati a peso oro, è la volta degli Spitz di Pomerania.

Da giorni teniamo sotto controllo i trafficanti a noi noti, ora possiamo confermare che hanno dato il via alle vendite di questi cani.

Stesso modus operandi, cani senza alcuna certificazione che ne attesti la razza e la provenienza.

Quello che raccomandiamo sempre è che se siete alla ricerca di un cucciolo, contattate il club ufficiale degli spitz italiani, oppure il sito dell’E.N.C.I. dove ci sono gli allevatori riconosciuti, non fatevi imbambolare da un batuffolo di pelo, dai bravi manipolatori. Il rischio che si corre quando di acquistano cani di dubbia provenienza, è che vi portate a casa cuccioli malati, molto spesso non arrivano nemmeno a destinazione.

I trafficanti scelgono cani di piccola taglia, perché è più facile nasconderli dei bagagliai delle auto con cui li trasportano.

Non alimentate questo mercato, perché a pagarne le spese sono le povere mamme di questi cuccioli che vengono brutalmente sfruttate e i cuccioli stessi che vengono strappati troppo precocemente dalle loro mamme.

Quando vi trovate di fronte a queste persone senza scrupoli, segnalate alla forestale.

Per conoscere bene questa razza allego il link dello standard ufficiale FCI

Siamo a disposizione gratuitamente per ogni tipo di informazione e la nostra assistenza è totalmente gratuita.

Veronica Cucco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

cinque × cinque =