Trapani: pitbull sul balcone la verità!

0
33

Basta un’immagine raccapricciante, una frase scritta ad hoc per lo scoop del tipo. “Questo pitbull tenta di gettarsi giù dal primo piano.” e approfittare del momento di altissima visibilità, per pubblicare la richiesta di denaro.

La foto del cane sul balcone in via delle Rose a Trapani in pochissimo tempo diventa virale sulla pagina ufficiale di Enrico Rizzi e fa il giro del mondo, la storia di questo cane viene pubblicata da molti giornali.

1° domanda: da quando i cani hanno manie di suicidio? (giuro non ne so nulla) Cioè conosco solo una località dove i cani si buttano da un ponte chiamato Overtoun Bridge e situato a Overtoun Burn, per il resto non conosco altre storie.

Rizzi vedendo lo scoop rincara la dose e alle 16.20 si reca sul posto, non solo foto, ma adesso deve salvare quel cane o quei cani e toglierlo/i da quella casa. Per ore si agita nelle dirette, accompagnate da frasi tragiche “un cane forse è morto e l’altro ha i minuti contati!!!” arrivano vigili urbani, vigili del fuoco. Come mai prima di piantare tutto questo casino non gli è venuto in mente di fare domande ai vicini e capirci qualcosa di più?

La risposta arriva al minuto 29 di questo video dove si sente una signora che lo informa che un’altra signora dà da mangiare ai cani nel retro della casa. Lui tenta di sorvolare sulla scomoda verità che inizia ad emergere, anzi insiste che deve entrare in quella casa e salvare quei cani! Chiama la polizia e si arrabbia dicendo che fa irruzione nello stabile. Carico probabilmente anche da tutto il clamore mediatico prende e parte con la telecamera, sempre nello stesso video dopo il minuto 30, e va sul retro del palazzo. Sorpresa! La porta è aperta. Riflettiamo: un cane impiega molto tempo per ridursi in quelle condizioni, quindi sicuramente se qualcuno lo avesse avvistato in una situazione di emergenza, avrebbe avvisato qualcuno già molto tempo prima, come è successo ieri 4 gennaio.

Il palazzo è disabitato, il proprietario afferma che non ha cani, non vi viene in mente che potrebbe essere l’ennesimo caso limite di un cane di quartiere di cui è piena la Sicilia? Cani ridotti così pelle e ossa ce ne sono a migliaia, lo so perché seguo i volontari siciliani.

Non vi viene in mente che forse quei cani, avendo libero accesso alla palazzina, si recavano all’interno per andare a riposare e quindi poi sono o è scappato/i sentendo tutto quel casino?

Ora l’unica cosa che verrà a mancare a quei cani, è una casa al sicuro dove poter andare a dormire la notte. Per il resto purtroppo se non si muovono leggi e istituzioni questa è la situazione cani Sicilia su cui molte persone mangiano da anni!

Veronica Cucco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui